OBIETTIVI SUL LAVORO: ultime battute

Fra poco sarà finalmente possibile vedere i film che hanno partecipato al concorso Obiettivi sul lavoro – storie dal mondo della conoscenza. Il termine ultimo per partecipare al bando è infatti scaduto il 30 gennaio. Molti i film – fiction e documentari – arrivati alla segreteria del concorso di durate diverse, ma tutti non oltre i 60 minuti, come richiesto dal bando.

Catalogo OBIETTIVI SUL LAVORO

L’Ucca intende mettere a disposizione dei propri circoli, dei circoli Arci, delle sedi sindacali del NIdiL Cgil, uno strumento di lavoro culturale utile per quanti sono interessati a promuovere e organizzare proiezioni, rassegne audiovisive e tutte le iniziative politico-culturali che possano contribuire a informare e creare consapevolezza sulle questioni inerenti il lavoro, il lavoro precario, lo sfruttamento sul lavoro, il lavoro e le condizioni di vita, la mancanza di lavoro,ecc.

OBIETTIVI SUL LAVORO I film in concorso

Chiusa al 30 ottobre l’iscrizione al concorso audiovisivo “Obiettivi sul lavoro”, alla sua sesta edizione. Come in passato, l’iniziativa ha riscosso un notevole successo tra i giovani filmmaker che hanno partecipato numerosi al concorso, il quale ha una caratteristica che lo distingue dai tanti che si svolgono in Italia: la diffusione che poi le opere avranno nel circuito dell’Ucca, dell’ARCI e delle sedi sindacali del NIdiL CGIL.

In scadenza il bando di Obiettivi sul lavoro

Mancano solo 10 giorni alla scadenza per l’ammissione al concorso Obiettivi sul lavoro, un’iniziativa aperta a film documentari e di finzione dedicati al tema del lavoro e a tutti gli aspetti più rilevanti che attualmente lo caratterizzano (lavoro e crisi, lavoro precario, lavoro individuale, lavoro flessibile, sfruttamento sul lavoro).