I Corti di FILMaP

Not rated yet!

Metadata
Title
Director
Production
Release Date
Country

FILMaP è un centro di formazione e produzione cinematografica che nasce nel 2014 a Ponticelli nella masseria Morabito, sede storica di Arci Movie, quale esito di un lavoro culturale e sociale che l’associazione svolge da oltre 25 anni sul vasto territorio della periferia orientale di Napoli.

Il progetto è stato avviato grazie all’appoggio di Fondazione Con il Sud, ora Arci Movie lo sostiene direttamente con, oltre alla stessa Fondazione, Intesa San Paolo (fondo beneficenza), Consolato Generale degli Stati Uniti per il Sud Italia, SEDA Italy S.P.A., SIAE e UCCA, ed in collaborazione con Parallelo 41 Produzioni, Indigo Film, Teatri Uniti, Figli del Bronx, la Mediateca Il Monello di Napoli e numerosi istituti scolastici.

FILMaP è articolato con due diverse tipologie di attività: i Movielab realizzati da giovani filmmakers napoletani nelle scuole di Napoli e Provincia, e gli Atelier di Cinema del Reale condotti da Leonardo Di Costanzo, Alessandro Rossetto, Bruno Oliviero e Carlotta Cristiani, giunti adesso alla seconda edizione e che hanno coinvolto, in totale, 24 giovani aspiranti filmmakers provenienti da tutta Italia.

Atelier di Cinema del Reale si configura come un’esperienza dal duplice aspetto, sia formativo che produttivo, nella quale i partecipanti hanno, innanzitutto, la possibilità di frequentare un periodo intenso incentrato sulla formazione al Cinema Documentario, a partire dall’ideazione fino al montaggio finale. A questo segue poi un altro periodo, più lungo, di elaborazione di soggetti cinematografici che scaturiscono da numerose masterclass con autori, produttori, direttori di festival, critici ed esperti di cinema. Tra quelli passati per Ponticelli ci sono: Penelope Bortoluzzi, Laurent Cantet, Frederick Wiseman, Agostino Ferrente, Antonietta De Lillo, Gianfranco Pannone, Luciano Barisone, Luca Bigazzi, Gianni Fiorito, Luca Mosso, Paolo Benzi, Michelangelo Frammartino, Carlo Hinterman, Maria Bonsanti, Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, Angelo Curti, Nicola Giuliano, Gaetano Di Vaio. Il percorso di Atelier si chiude poi con la scelta e la produzione di alcuni dei soggetti dei partecipanti che diventeranno film documentari.

Durante gli Atelier, inoltre, i partecipanti realizzano ognuno un cortometraggio, scegliendo liberamente cosa raccontare, per poi confrontarsi e discutere quotidianamente con i docenti e tra di loro. Il risultato sono tanti piccoli frammenti narrativi su Napoli, con storie e personaggi che provano a raccontare una città che, nella sua quotidianità, evidenzia un’affascinante complessità e una netta distanza da qualsiasi racconto forzatamente stereotipato.

Di seguito la selezione di quest’anno inserita nella rassegna dell’Italia che non si vede:

 

 

Coordinamento Progetto

Antonella Di Nocera

Comitato di Direzione

Antonio Borrelli

Roberto D’Avascio

Maria Teresa Panariello

 

 

Write a Reply or Comment

Your email address will not be published.