Pisa- Pontedera- Cineclub Agorà

 

imagesNell’inverno del 1979, un gruppo di allora giovani cospiratori (mazziniani?), dopo una serie di riunioni fumose, decise di dare il via a una Cineclub nella ridente e operosa cittadina di Pontedera. Si sarebbe dovuto chiamare NUVOLA ROSSA. Costituire, in quel periodo, un Cineclub a Pontedera, era un piccolo atto di resistenza e il grande capo Sioux Nuvola Rossa era stato uno degli irriducibili difensori della cultura dei nativi americani. Alla fine si chiamò AGORA’ per sottolineare che sarebbe stato un luogo di incontro e di scambio di idee e di opinioni. Già a quel tempo si cominciava a vedere le difficoltà e le differenze di una sinistra sociale, certo unitaria ma nello stesso tempo contraddittoria. Già si discuteva sulla necessità di un cinema pre-commerciale o un puro-e-duro–d’essai.Il 15 Febbraio del 1980, nella sede del Centro per la Ricerca e la Sperimentazione Teatrale, nasceva ufficialmente il Circolo di Cultura Cinematografica Agorà.Il Circolo AGORA’ è sempre lì. Tre volte morto, tre volte resuscitato, abita da 15 anni nella sala “Alberto Carpi” di Via Valtriani. Nel mezzo ci sono 30 anni di storia, 2000 film, 500 documentari 100.000 spettatori di cui 10.000 alunni delle scuole superiori. Sono piccoli numeri (ma per noi grandi), ma senza l’AGORA’, il 90% di qui 2000 film non sarebbero mai arrivati a Pontedera e di quei 100.000 spettatori, quanti di loro sarebbero andati in altre città? Il 10%? Il 20%? Non lo sappiamo ma di sicuro al di sotto dei centomila.